OMAGGIO con una spesa minima di 10€ - Scegli il tuo
Note per una ricerca corretta

filtra su
  
Copertina A Prima Vista n. - GIAPPONESE: CARATTERI, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

GIAPPONESE: CARATTERI

Editore: LOGOS
Collana: A Prima Vista
ISBN: 9788857610283

5,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 24X30
Pagine: 6
Colore: B/n
Caratteristiche:
La scheda A Prima vista Giapponese caratteri offre uno strumento pratico ed efficace a chi si affaccia allo studio dei misteriori e affascinanti sistemi di scrittura giapponese, in ambito scolastico , professionale o nel tempo libero. I sillabari Hiragana e katakana sono presentati con un linguaggio semplice e intuitivo in due pagine plastificate da tenere sempre a portata di mano per un consulto pratico e veloce.
  

ATTI DELLA GLORIOSA COMPAGNIA DEI MARTIRI

Editore: LOGOS
Collana: ATTI DELLA GLORIOSA COMPAGNIA
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857610498

20,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 21/10/2019
Formato: 11x14,8
Pagine: 88
Colore: B/n
Caratteristiche: Cartonato
Dopo Il libro sacro, con Atti della gloriosa compagnia dei martiri Arispe torna ad affrontare un tema religioso dalla forte carica iconografica. Pedro e Marcellino, Paolo di Tarso, Pantaleone di Nicomedia, Caterina d'Alessandria… sono santi e martiri antichi quelli che si susseguono pagina dopo pagina, tutti vissuti entro i primi anni del IV secolo d.C., nei tempi oscuri in cui la religione cristiana era considerata un'eresia da condannare e perseguitare e la morte in suo nome era vista come l'acme di una fede incrollabile che tutto può superare e sopportare.
Nel nuovo, potente, volume di Nicolás Arispe, ogni santo è affiancato da un testo che ne racconta la storia con un stile impersonale, quasi asettico, ma che al tempo stesso si lancia in metafore azzardate, richiami del tutto soggettivi partoriti dalla mente dell'autore: la testa mozzata di San Quintino di Vermand si inabissa cullata dai versi di Melville (Sink, sink, oh corpse, still sink / Far down in the bottomless sea, / Where the unknown forms do prowl, / Down, down in the bottomless sea); il terribile supplizio di San Bartolomeo è paragonato allo scuoiamento da vivo dello zio Liu nel romanzo Sorgo Rosso di Mo Yan.
I corpi scultorei sono definiti nei loro volumi da un chiaroscuro preciso e a tratti aggressivo, che fa emergere mani intrecciate, membra contorte e volti straziati dal dolore, senza tuttavia lasciar mai affiorare un'ombra di dubbio negli sguardi fissi rivolti all'Altissimo o negli occhi accecati dal rapimento mistico. Come già in Lasciate ogni pensiero o voi ch'intrate, Arispe riprende uno stile grafico medievale, in linea con la tradizione iconografica con cui si confronta. Le tavole appaiono a tratti opprimenti, con scene cariche, affollate di mostri o gravate da un cielo incombente e altre volte raggiungono il massimo dell'essenzialità, raffigurando i santi soli con la loro fede. Un libro originale capace di fondere alto e basso, sordido e mistico, icone antiche e riferimenti culturali moderni in un'ermeneutica del martirio e del castigo.

Nicolás Arispe è nato a Buenos Aires nel 1978 e ha studiato disegno e arti visive all'UNA (Universidad Nacional de las Artes).
Dal 1997 collabora con produzioni televisive e cinematografiche, partecipando alla realizzazione di film e cartoni animati per il mercato argentino, brasiliano, messicano e spagnolo, oltre a realizzare copertine di dischi e libri e lavori di grafica editoriale.
Il suo primo libro illustrato risale al 2005; da allora ha realizzato numerosi progetti editoriali propri, e illustrato opere di svariati scrittori, tra cui María Teresa Andruetto, Alberto Laiseca e Alberto Chimal, pubblicati in Argentina, Messico, Francia, Italia, Guatemala, Spagna, ecc.
Nel corso della sua carriera è stato selezionato da ALIJA (Asociación de Literatura Infantil y Juvenil de la Argentina), sezione argentina di IBBY (2005 e 2016), dal Banco del Libro de Venezuela (2013 e 2018), dalla Cámara Nacional de la Industria Editorial de México (2013 e 2016), e dalla Feria Internacional del Libro di Bogotá (2016), oltre che per il catalogo White Ravens 2016 della Internationale Jugendbibliothek di Monaco di Baviera. Nel 2018 è entrato nella lista d'onore di IBBY per il suo lavoro di illustratore.
Dal 2001 insegna arte a bambini, adolescenti e adulti.
Con #logosedizioni ha pubblicato La madre e la morte / La perdita, Il Libro sacro, Lasciate ogni pensiero voi ch'intrate, Tutti contenti e Atti della gloriosa compagnia dei martiri.
Disegnatore
ARISPE Nicolas
  
Copertina BESTIARIO UNIVERSALE DEL PROFESSOR REVILLOD n. - BESTIARIO UNIVERSALE DEL PROFESSOR REVILLOD, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

BESTIARIO UNIVERSALE DEL PROFESSOR REVILLOD

Editore: LOGOS
Collana: BESTIARIO UNIVERSALE DEL PROFESSOR REVILLOD
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857601021

14,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: cm 18,0 x 14,0
Pagine: 40
Colore: b-n
Caratteristiche: cartonato con spirale
Mirabolante almanacco della fauna mondiale

Prefazione del Professore
"Attraversando terre e mari ignoti, risalendo vette sconosciute ed esplorando gli abissi più profondi, calcando strade ferrate e librandomi su palloni aerostatici, sempre ho seguito, inalterabile, una stella polare: la frase in esperanto che, orgogliosa, campeggia nell'emblema dell'Università di Bratislava, La Scienco, torco kaj grido da Homaro. Sì, la Scienza, fiaccola e guida dell'Umano genere, faro di progresso e civilizzazione, è stata il messaggio che ho bramato diffondere in quelle terre laddove abbisognava la mia missione. Possa il lettore trarre beneficio da questo lascito che dispongo per i posteri." - Professor Revillod

Per gli amanti del libro, per gli appassionati di animali, un libro per tutte le età!

Il Bestiario Universale è un grande gioco: non solo perché invita a combinare 16 illustrazioni di animali comuni come la tigre, il rinoceronte, l'elefante… e le loro descrizioni, ma anche perché propone come vere le divertenti (e spesso inventate di sana pianta) informazioni presenti nel testo, nelle illustrazioni, nell'introduzione.
Con un'estetica che ricorda i manuali di zoologia sistematica del XIX secolo, questa serie di false incisioni realizzate in base alle annotazioni di naturalisti ed esploratori inserisce dettagli e nozioni che disorientano, e gioca con le convenzioni che fissano il limite tra realtà e finzione; il risultato è leggero e umoristico, ma soprattutto ludico!

L'illustratore:
Javier Sáez Castán (Spagna) ha studiato belle arti a Valencia, iniziando poco dopo a lavorare come illustratore freelance. Alcuni dei suoi libri sono stati tradotti e hanno ricevuto diversi premi: il Bestiario universale del Professor Revillod, ad esempio, è stato insignito del premio come migliore libro illustrato dalla Feria internacional del libro infantil y juvenil messicana, ed è stato selezionato come migliore libro dell'anno dal Banco del libro de Venezuela nel 2005; La merienda del Señor Verde è stato oggetto dello stesso riconoscimento nel 2008 ed è stato incluso nella selezione White Ravens. Visita spesso il Messico, dove è stato nominato per il premio Astrid Lindgren nel 2010 e 2011.

L'autore:
Miguel Murugarren (Spagna) ha studiato lettere e filosofia e il suo campo di attività spazia dalla ricerca storica (in particolare tematiche navali e piratesche) a pubblicità, arti grafiche, letteratura e musica. Attualmente vive nel paese basco-francese di Hendaya, vicino al porto di Caneta.
Link
DisegnatoreSceneggiatore
SAEZ CASTAN JavierMURUGARREN Miguel
  

CRONACHE DEI MONDI SOTTERRANEI

Editore: LOGOS
Collana: CRONACHE DEI MONDI SOTTERRANEI
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857610504

19,50

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 21/10/2019
Formato: 19,5x28
Pagine: 48
Colore: Colore
Caratteristiche: Cartonato
Cronache dei mondi sotterranei è il diario della spedizione nelle viscere della Terra di Attanasio, viaggiatore e uomo di pace; una spedizione da cui lui stesso, nel momento in cui scrive, non è certo di far ritorno.
In volo sopra la calotta antartica a cavallo del suo lepidottero biomeccanico, l'esploratore si avvicina all'imboccatura della gelida fossa polare, e da lì inizia la sua discesa fino a giungere in vista di un'enorme pianura circondata da un ghiacciaio eterno e bagnata di luce celeste: è l'ingresso ai mondi sotterranei che da tempo cercava.
Tra strani esseri e stratificazioni vegetali mai lambite dal passare del tempo, bestie mirabili e insetti esotici, Attanasio attraversa tunnel e osserva sconfinati oceani, laghi fosforici e fiumi sotterranei di acqua e di fuoco, fino a imbattersi in un ossario di creature colossali, appartenenti a un'antica stirpe di titani che un tempo vegliava sull'evoluzione umana.
Lasciatosi alle spalle rettiliani e gallerie infinite, Attanasio sente finalmente il suono amico di voci umane, che parlano l'antica lingua sanscrita e gli danno il benvenuto ad Agartha, l'Inviolabile, un regno governato da un consesso di anziani saggi e un re filosofo, dove le divisioni in classi sono abolite e gli abitanti lavorano per il bene collettivo. Interrompendo temporaneamente il lungo peregrinare, Attanasio visita la biblioteca della città, dove è custodito ogni aspetto del pensiero umano (inclusi i tomi presocratici della perduta biblioteca di Alessandria), ed è ammesso a colloquio con il sovrano, che gli rivela come l'anima della Terra sia materializzata in un planetoide interno. Lasciata quindi Agartha, Attanasio parte alla volta del mondo di Ecate, così chiamato in onore di un'antica divinità femminile, un enorme utero generatore di mondi al centro del quale brilla una stella.
Nei consueti sfavillanti toni del rosso, dell'arancione e dell'azzurro, e con tavole ricche di dettagli e dalle prospettive grandiose, Claudio Romo ci guida ancora una volta alla scoperta di mondi sconosciuti, a cavallo tra mitologia e invenzione. Sulle orme di Attanasio, viaggiatore raffinato e colto che sa riflettere a fondo sulle proprie esperienze, saremo trasportati in un'odissea sotterranea che ci offrirà un caleidoscopio di riferimenti culturali unendo sapientemente immagini e narrazione.


L'autore:
Claudio Andrés Salvador Francisco Romo Torres (Claudio Romo) è illustratore e scrittore nato nella città portuale di Talcahuano, Cile, nel 1968. Ha studiato Arti Plastiche presso l'Universidad de Concepción e ha conseguito il Master in Arti Visive con specializzazione in Grafica presso l'Academia de San Carlos, Escuela Nacional de Artes Plásticas, UNAM México. Oggi è professore di grafica e disegno presso l'Universidad de Concepción, Cile.

Con #logosedizioni ha pubblicato: Viaggio nel fantasmagorico giardino di Apparitio Albinus (disponibile anche in inglese), Nueva Carne, Il libro della Flora imprudente (disponibile anche in inglese e in spagnolo) Tavola smeraldina (disponibile anche in spagnolo) e Bestiario Mexicano.
Disegnatore
ROMA Claudio
  

LA FAMIGLIA ADDAMS

Editore: LOGOS
Collana: FAMIGLIA ADDAMS
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857600635

35,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 21x26
Pagine: 224
Colore: B/n & Colore
Caratteristiche: Cartonato
La famiglia Addams
una storia diabolica

Un libro sulla conosciutissima Famiglia Addams, nata attorno al 1938 per mano dell'illustratore Chas Addams.

Il primo libro che traccia la storia di questa famiglia, presentando più di 200 vignette create da Charles Addams (1912-1988) durante la sua prolifica carriera, alcune delle quali inedite.

Il testo, di Kevin Miserocchi, direttore della Tee and Charles Addams Foundation, offre un'esaustiva cronologia dell'evoluzione di ciascuno dei suoi personaggi, e ogni capitolo del libro è introdotto dal profilo che lo stesso Addams fece per ognuno di questi folli membri per i produttori televisivi della serie. Un ultimo tributo a questo grande umorista americano e un libro su questo fenomeno dark che ha invaso gli schermi di tutto il mondo.
Charles Addams, grandissimo illustratore dallo humor nero e macabro, era rinomato anche per le sue vignette sul New Yorker.
DisegnatoreSceneggiatore
ADDAMS CharlesMISEROCCHI Kevin
  

LA FORZA DELLA GAZZELLA

Editore: LOGOS
Collana: FORZA DELLA GAZZELLA
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857610597

8,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 15x19
Pagine: 56
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
Gli animali vivono in pace a Congolandia: il serpente gioca con l'elefante attorcigliandosi attorno alle sue zampe, la giraffa fa trotterellare sul suo dorso i cuccioli del leopardo e re Leone I non ha alcun motivo per arrabbiarsi, nemmeno con suo figlio, Leoncino. Un giorno, però, questo clima gioioso e sereno viene turbato dall'arrivo di una tigre feroce che semina il terrore fra tutti gli animali. Nessuno sembra sopravvivere al suo passaggio.
Leone I è fuori di sé, non riesce nemmeno più a tenere la corona dritta sulla testa, ma decide comunque che bisogna fare qualcosa e raduna in assemblea la comunità sconvolta. La decisione è unanime: bisogna sbarazzarsi di quella bestia straniera che non ha pietà nemmeno per i cuccioli! Un coraggioso gruppo di volontari parte per la missione: Leoncino con le sue zanne forti e affilate, l'astuto serpente, il leopardo maestro di agguati e l'elefante con la sua possente proboscide. Ma tutte queste qualità non bastano a sconfiggere la tigre, che a uno a uno ricaccia indietro i suoi assalitori.
Gli animali si vedono ormai senza speranze, tanto più che ora, dal fondo della radura, si è fatta avanti, con la sua voce dolce, la gazzella. È proprio il colmo: cosa potrà mai fare l'animale più debole della giungla contro la terribile tigre?
Leggendo questa fiaba è facile riconoscersi nelle dinamiche di gruppo che tutti noi viviamo, in cui la forza e la prestanza fisica sembrano essere l'unico modo di affrontare le situazioni difficili e per chi è diverso non è sempre facile far emergere le proprie qualità. Qui, però, la perseveranza premia chi decide di farsi strada fra gli stereotipi e adottare una strategia nuova: quella della gentilezza, dell'ascolto e della comprensione dell'altro.
Con i suoi delicati disegni a matita, Alessandra Manfredi sottolinea con efficacia il significato di questa storia, senza tralasciare l'attenzione per i dettagli buffi e teneri che sempre caratterizzano i suoi personaggi.

L'autrice:
Carmen Vázquez Vigo (1923-2018) nacque a Buenos Aires, dove frequentò le scuole superiori e studiò presso l'Instituto de Arte Escénico, prima di trasferirsi con la famiglia in Spagna, il Paese d'origine dei suoi genitori, nel 1947. Qui cominciò a lavorare come attrice di teatro e nel 1949 interpretò il ruolo della protagonista nella prima rappresentazione spagnola di Lo zoo di vetro di Tennessee Williams, con la compagnia Teatro de Ensayo "La Carátula". Grazie alla sua conoscenza delle lingue inglese, francese e italiano, iniziò anche una carriera di traduttrice di libri per bambini, che riuscì a portare avanti in parallelo con quella di attrice, iniziando a pubblicare nel 1963. Fra il 1960 e il 1965 collaborò con la rivista per bambini Bazar e scrisse le sceneggiature di diversi adattamenti di romanzi famosi che furono rappresentati nei programmi settimanali di Radio Exterior de España. Durante la sua lunga parabola di scrittrice ottenne vari riconoscimenti, fra cui il Premio Doncel nella categoria "libri per bambini" con Quiquiriquí (1966) e il Premio Lazarillo con Caramelos de menta (1973), che aveva già ricevuto il Premio Doncel nel 1972 nella categoria "romanzi per ragazzi". Nel 1977 vinse il Premio AMADE de Teatro Infantil con Aire de colores, e nel 1992 il Premio Nacional de Litératura Infantil y Juvenil con Un monstruo en el armario.

L'illustratrice:
Alessandra Manfredi è un'illustratrice e grafica freelance marchigiana. Dopo aver studiato Restauro pittorico all'Università di Urbino, ha frequentato la scuola Arte&Messaggio a Milano, nonché vari corsi di perfezionamento alla Scuola Internazionale di Illustrazione S. Zavrel a Sarmede (TV). Si occupa principalmente di albi illustrati e graphic novel, partecipando a mostre e concorsi in Italia e all'estero.
Per #logosedizioni ha pubblicato Kiwi (2018), Pirulì (2019), La forza della gazzella (2020) e Azzurro (2020).
DisegnatoreSceneggiatore
MANFREDI AlessandraVAZQUEZ VIGO Carmen
  

LA GALLINA PIRIPIRI

Editore: LOGOS
Collana: GALLINA PIRIPIRI
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857609843

7,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 15x19
Pagine: 72
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
Sembra un giorno come tanti altri alla fattoria, e la gallina Piripiri si lamenta della sua vita piatta. Certo non può immaginare che di lì a breve commetterà un fatale errore che le farà rimpiangere il buon vecchio tran tran! Scambiandolo per un succulento lombrico, infatti, Piripiri assesta un'energica beccata al figlioletto della Signora Biscia, che oltraggiato corre immediatamente a denunciare alla madre l'affronto subito. Alla povera Piripiri non resterà che affidarsi all'astuzia del suo amico topolino, che le suggerirà milleuno stratagemmi per sottrarsi alle temibili spire della Signora Biscia. E se tra una disavventura e l'altra Piripiri finisse per diventare l'eroina della fattoria? Lasciatevi conquistare dalle buffe illustrazioni di Xan López Domínguez che, traendo ispirazione dalle giornate trascorse nella fattoria di sua nonna in Galizia, crea una storia spiritosa e ricca di colpi di scena.

L'autore e illustratore:
Xan López Domínguez è nato a Lugo, in Galizia, nel 1957, e ha studiato Storia dell'Arte all'Università di Santiago de Compostela. Voleva essere un disegnatore di fumetti, ma un bel giorno ha scoperto il mondo degli albi per l'infanzia e se ne è innamorato. Da allora ha illustrato oltre trecento libri per bambini di tutto il mondo.

#laBIBLIOTECAdellaCIOPI #ILLUSTRATI #logosedizioni
Disegnatore
LOPEZ DOMINGUEZ Xan
  

L'ETA' DELLA NOSTRA MORTE

Editore: LOGOS
Collana: GRAN VAMPIRO - n° 3
Serie: #ILLUSTRATI

ISBN: 9788857610375

20,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 26/10/2020
Formato: 19,5x25,5
Pagine: 112
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
Questo terzo volume dedicato al vampiro più malinconico, romantico e imbranato della storia del fumetto ci porta dentro la vita sentimentale dei personaggi che ormai conosciamo, con un nuovo lungo episodio in cui sembrano finalmente risolversi alcune delle vicende amorose lasciate in sospeso nelle avventure precedenti. Torniamo quindi in una Vilna più che mai accesa dalla passione, dove il nostro Fernando si ritrova al centro di un vero e proprio turbine d'amore, questa volta in veste di amico e confidente.
Aspirina, la vampira eternamente adolescente, è ancora perdutamente innamorata di lui, anche se si è ormai rassegnata alla sua indifferenza. Ora, infatti, è più concentrata su sé stessa e sulla sua crisi esistenziale, che sfoga con crudeltà durante le sessioni di caccia notturna. L'incontro con due suoi coetanei, un goffo papero con cui condivide i tipici problemi adolescenziali e il vampiro Edmundo, che ha una filosofia di vita opposta alla sua, potrebbe però aiutarla a rimettersi in discussione e a fare finalmente pace con Fernando.
Anche Riccardo Mariani, il lupo mandrillo, inizia a vacillare nella sua veste di intramontabile seduttore. Ormai stufo di perdere le sembianze umane ogni volta che si trova davanti a una donna attraente, dovrà fare i conti con i suoi sentimenti per Josamicina, bellissima e agguerrita sorella di Aspirina, che avrà su di lui un effetto del tutto inaspettato. Fernando si troverà quindi a fare da tramite fra i due, ricavandone non poche seccature.
Non mancano apparizioni di altri personaggi noti, fra cui il fascinoso Vincent Ehrenstein, ancora insieme a Magda, l'artista-pittrice conosciuta al castello del Gran Vampiro, che però non riesce ad acquietare il suo spirito libertino. E Fernando? Oltre a farsi carico delle confessioni altrui, sembra essersi ritirato a vita privata nel suo castello, dove scrive lettere a una certa Luisa, un amore ormai perduto per sempre. Ma c'è chi, senza farsi notare, si prende cura di lui...

L'autore:
Nato a Nizza nel 1971, Joann Sfar è un autore di fumetti prolifico e pieno di talento, che si destreggia con abilità tra i disegni e la sceneggiatura. Nel 1994 ha pubblicato il suo primo libro a fumetti, Les Aventures d'Ossour Hyrsidoux, e a partire dal 2000 ha riscosso un crescente successo di pubblico e critica, ottenendo numerosi premi. Collabora con la stampa, illustra classici della filosofia e ha all'attivo numerosi albi a fumetti, molti dei quali sono stati tradotti in italiano. Tra questi, vari volumi delle serie Troll, Merlino, Socrate il semicane, La Fortezza, Merlino, Professor Bell, Sardina dello spazio. Nel 2004 ha ricevuto il premio speciale Grand Prix de la ville d'Angoulême per il trentesimo anniversario della manifestazione. Nel 2010 ha diretto il film musicale Gainsbourg (vie héroïque), adattamento di una sua graphic novel, e vincitore di tre premi César. Nel 2011 ha diretto il film d'animazione Le chat du rabbin, tratto dalla sua omonima serie a fumetti e candidato all'European Film Awards come miglior film d'animazione.

Con #logosedizioni ha pubblicato Piccolo Vampiro 1 (2018), vincitore del premio Andersen 2019 per il miglior libro a fumetti, Piccolo Vampiro 2 (2018), Piccolo Vampiro 3 (2019), Gran Vampiro 1 (2018), Gran Vampiro 2 (2019), Merlino, Salciccia e Tartina (2019), Merlino contro Babbo Natale (2019), Merlino va al mare (2020) e Il Signor Coccodrillo ha molta fame (2020).
Disegnatore
SFAR Joann
  

GRINDRAP

Editore: LOGOS
Collana: GRINDADRAP
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857610405

10,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 15x19
Pagine: 48
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato
Nel Regno di Danimarca, esattamente tra l'Islanda e la Norvegia, a Nord dell'Oceano Atlantico, esiste un arcipelago di diciotto piccole isole vulcaniche, le isole Faroe. Un giorno, in prossimità di una di queste isole, compare una nave su cui sventola una bandiera nera con un teschio bianco. Sono i pirati buoni di Sea Shepherd, che navigano nelle acque di tutto il mondo per proteggere e salvare le creature marine.
Sbarcati sull'isola in una bellissima serata di inizio estate, i pirati si ritrovano in un pittoresco villaggio di pescatori, circondato da una natura incontaminata, in cui il tempo pare essersi fermato. Ma l'incantevole scenario va presto in frantumi. A un tratto l'intera isola è percorsa da un gran fermento: ovunque i pescatori spingono in mare le barche, per inseguire balene dalle pinne lunghe (globicefali) e delfini con la faccia bianca che nuotano a centinaia non lontano dalla riva, alla ricerca di pesci e calamari. Intanto sulla spiaggia si riversano adulti, bambini e perfino anziani, armati di coltelli e uncini affilati. Presto, il mare limpido e scintillante si tingerà di rosso…

È un giorno speciale per gli abitanti delle isole Faroe, il giorno della Grindadráp, la caccia alle balene che un tempo offriva loro il necessario sostentamento e oggi sopravvive solo come tradizione. La carne dei globicefali infatti non viene più consumata a causa dei rifiuti e delle sostanze tossiche riversati negli oceani che queste balene assimilano mangiando il pesce.
Ogni anno vengono uccisi un migliaio di globicefali e altri cetacei solo per mantenere viva un'antica tradizione e ogni anno Sea Shepherd viaggia alle Isole Faroe per fotografare e testimoniare la carneficina al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica mondiale.
Oggi la pubblicazione di questo libro offre una nuova, importante testimonianza, affiancando al toccante racconto di Geert Vons, di Sea Shepherd, le suggestive immagini a tinte vive di Roger Olmos, artista vegano e animalista, che da anni promuove attraverso le sue opere il rispetto per l'ambiente e per tutte le creature della terra.

#logosedizioni, in collaborazione con Sea Shepherd, con questo volume dà inizio a una nuova collana di libri che, attraverso l'arte e l'illustrazione, hanno l'obiettivo di divulgare e sensibilizzare l'opinione pubblica sui misfatti che avvengono ogni giorno ai danni dell'Oceano e delle creature che lo abitano, rivolgendosi a un pubblico di tutte le età.

Sea Shepherd è un'organizzazione internazionale senza fini di lucro fondata dal Capitano Paul Watson nel 1977 a Vancouver, in Canada. La sua missione è proteggere e conservare la fauna marina fermando la distruzione dell'habitat naturale e il massacro delle specie selvatiche negli oceani di tutto il mondo. Salvaguardando la delicata biodiversità degli ecosistemi oceanici, l'organizzazione opera per assicurarne la sopravvivenza per le generazioni future. Sea Shepherd pratica la tattica dell'azione diretta per investigare, documentare e, quando è necessario, agire per portare alla luce e impedire le attività illegali in alto mare. Oggi l'organizzazione ha entità indipendenti in oltre 20 paesi che lavorano insieme su campagne di azione diretta in tutto il mondo. Nel 2013 Sea Shepherd Global è stata fondata ad Amsterdam per coordinare comunicazioni e logistica per la flotta di Sea Shepherd su campagne al di fuori degli Stati Uniti. A Sea Shepherd Italia è stata riconosciuta la qualifica di Onlus.

Geert Vons è pittore, designer, tattoo artist e dal 1993 sostiene la causa di Sea Shepherd. Dopo il liceo, ha intrapreso un corso di formazione per insegnanti in materia di tecniche artigianali e dopo alcuni anni è passato a studiare riscaldamento alternativo presso un'apposita scuola. Ha studiato sinologia all'università di Leida e conseguito il Master of Arts. Nel 1999 ha fondato l'organizzazione no profit Whale Weirdo, un'iniziativa volta principalmente alla promozione artistica della fauna marina. Ha scritto, illustrato e pubblicato numerosi libri per bambini, nati soprattutto dalla sua passione per le creature acquatiche e dalla volontà di attirare l'attenzione sull'ecosistema marino. Come pittore, realizza dipinti su bancali, tele e oggetti tridimensionali. Insieme ad Arjen Weijers ha fondato Artists for Sea Shepherd e dal 2009 è Presidente di Sea Shepherd Paesi Bassi. È art director di Sea Shepherd Global, per cui ha progettato, tra l'altro, il logo con il Jolly Roger e il bastone da pastore incrociato col tridente.

Roger Olmos è nato a Barcellona il 23 dicembre 1975, e si è avvicinato al mondo dell'illustrazione fin da bambino. Al termine degli studi, dopo un apprendistato all'Institut Dexeus come illustratore scientifico, si iscrive alla scuola di arti e mestieri Llotja Avinyò, per poi dedicarsi all'illustrazione di libri per ragazzi. Nel 1999 viene selezionato alla Bologna Children's Book Fair, e lì conosce il suo primo editore. Da allora ha pubblicato oltre un'ottantina di titoli con una ventina di case editrici spagnole e internazionali. Grande amante degli animali, ha adottato uno stile di vita vegano e da anni con la sua arte si impegna a promuovere il rispetto dell'ambiente e di tutti gli esseri viventi. Vive insieme a tre gatti, uno con tre zampe, una sorda e una cieca a cui manca mezza mandibola, e due cani, uno artrosico di 19 anni e uno grande di 12 anni.

Premi e riconoscimenti:
• Negli anni 1999, 2002 e 2005 è stato selezionato per la Mostra degli Illustratori della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna.
• Selezione White Ravens 2002, con Tío Lobo; kalandraka
• Selezione White Ravens 2004, con El Libro de las Fábulas, Ediciones B
• Menzione speciale White Ravens 2006, per La cosa che fa più male al mondo, OQO/#logosedizioni
• Premio Llibreter de Álbum Ilustrado 2006, per La cosa che fa più male al mondo, OQO/#logosedizioni
• Premio Lazarillo de Álbum Ilustrado 2008, per El príncipe de los enredos, Edelvives
• Premio 400Colpi, Torredilibri 2015, per Senzaparole, #logosedizioni
• Premio del Ministerio de Cultura de España al mejor libro ilustrado categoría infantil y juvenil 2016, per La leggenda di Zum

Con #logosedizioni ha pubblicato: Calando, La capra matta, La cosa che fa più male al mondo, Cosimo, La leggenda di Zum, Rompicapo, Seguimi! (una storia d'amore che non ha niente di strano), Senzaparole (libro e portfolio), Storia del bambino buono / Storia del bambino cattivo (disponibile anche in inglese e spagnolo), Una storia piena di lupi, Stop, Amigos, La Zanzara, Lucia, Lo struffalocero blu, La foca bianca e Grindadráp.
Disegnatore
VONS Geert
OLMOS Roger
  

IO NON MANGERO' MAI UN POMODORO

Editore: LOGOS
Collana: IO NON MANGERO' MAI UN...
Serie: GLI ALBI DELLA CIOPI

ISBN: 9788857610726

16,50

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 22,1x24,3
Pagine: 32
Colore: Colore
Caratteristiche: Cartonato
Charlie ha una sorellina piccola e molto buffa che si chiama Lola. Ogni tanto deve occuparsi di lei e non è sempre facile, soprattutto quando deve darle la cena perché Lola è molto schizzinosa e si rifiuta di mangiare tantissime cose. Lola non mangia piselli, carote, patate (neanche fatte purè), funghi, spaghetti, fagioli… Per fortuna Charlie è piuttosto scaltro e un giorno inventa un trucchetto per convincerla ad assaggiare qualcuno di questi cibi. La sera, trovando tutto ciò che non le piace sulla tavola apparecchiata, Lola mette subito in chiaro che lei quelle cose non le mangerà. Ma Charlie non intende cedere, anche perché quelle non sono né carote, né piselli, né patate, né bastoncini di pesce…
Chi di noi da piccolo non aveva almeno un cibo odiato, che non avrebbe mangiato neanche sotto tortura? La piccola Lola ne ha tanti ed è così difficile convincerla che i genitori gettano la spugna e si affidano al fratello Charlie. Con la fantasia che è propria dei bambini, Charlie riesce a trasformare banali verdure in cibi tanto favolosi da far venire l'acquolina in bocca anche alla volubile Lola. Vincitore della Kate Greenaway Medal nel 2000, Io non mangerò mai un pomodoro è uno dei libri più amati della letteratura inglese per ragazzi. Una storia divertentissima sulla potenza del gioco e dell'immaginazione infantile, corredata da colorate illustrazioni a collage, che renderà la cena uno spasso anche per i bambini dai gusti più difficili!

L'autrice:
Lauren Child è un'autrice e illustratrice britannica, nata a Marlborough nel 1965. Dopo aver studiato arte al Manchester Polytechnic e alla City and Guilds of London Art School ha cominciato a illustrare libri per bambini, riscuotendo immediatamente un grande successo di pubblico e critica. I suoi personaggi, conosciuti e amati in tutto il mondo, sono diventati anche giochi e cartoni animati.
Lauren Child ha ricevuto numerosi premi ed è stata nominata Artista per la Pace dall'UNESCO. È inoltre membro del consiglio della House of Illustration (un'organizzazione benefica che gestisce l'unica galleria del Regno Unito dedicata esclusivamente all'illustrazione) ed è stata insignita dell'Ordine dell'Impero Britannico per i suoi meriti in campo letterario.
Disegnatore
CHILD Lauren
  

LA DONNA SCIMMIA

Editore: LOGOS
Collana: JULIA PASTRANA
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857609485

19,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 21/10/2019
Formato: 21x28
Pagine: 48
Colore: B/n
Caratteristiche: Cartonato
Il sobbalzare di un carro tra la polvere, un villaggio che si allontana, annidato tra i monti, lo sguardo di una bambina che cerca un saluto, un gesto d'affetto da parte della madre che l'ha appena venduta. È con questo addio che si apre la storia di Julia, "Una donna perfetta, una creatura razionale, dotata di parola, cosa che nessun mostro ha mai posseduto. Un ibrido, in cui la natura della donna predomina sul bruto – l'orangotango. Nel complesso, l'essere più straordinario dei nostri tempi", come la definì il medico che la visitò per primo.
Di Julia Pastrana, un'indigena messicana vissuta nell'Ottocento e divenuta celebre grazie al suo aspetto e alle sue doti di cantante e ballerina, abbiamo poche notizie certe che tuttavia non rivelano le sue emozioni e i suoi sentimenti. Possiamo solo immaginarli, e Ivan Cenzi lo fa con la delicatezza e la profondità consuete, affidando i suoi pensieri a un diario che non si interrompe nemmeno con la morte. Dall'infanzia infelice a Ocoroni agli anni trascorsi nella città di Sinaloa, dove riceve un'istruzione e impara a danzare, fino alle acclamate tournée in tutto il mondo, Julia ripercorre la sua vita e si sofferma sull'incontro che la cambierà per sempre: quello con Theodore Lent, suo impresario e marito. Colui che un giorno le sussurra all'orecchio le parole che non dimenticherà mai: "Hai il diritto di essere felice".
Se la gentilezza d'animo di Julia Pastrana emerge con chiarezza dalle toccanti pagine di diario, le raffinate immagini in bianco e nero di Marco Palena, eseguite a tecnica mista (grafite, carboncino, pastelli e digitale) ci svelano il suo aspetto, a guisa di foto d'epoca, dando pieno risalto al contrasto tra le fattezze selvagge e l'eleganza dei modi. Ed è impossibile non rimanere incantati da questa creatura fragile e gentile, mentre capiamo chi sono i veri mostri, uomini abietti disposti a usare altri esseri umani al solo scopo di arricchirsi.
Una storia d'amore appassionata e controversa, un invito a guardare alla diversità senza pregiudizi e, soprattutto, uno straordinario ritratto di donna.

Ivan Cenzi è un esploratore del perturbante e un collezionista di curiosità.
Dal 2009 è curatore di Bizzarro Bazar, blog dedicato a tutto ciò che è "strano, macabro e meraviglioso", diventato nel giro di breve tempo il punto di riferimento italiano per questo genere di tematiche. Nel corso degli anni Bizzarro Bazar si è occupato di wunderkammer, antropologia della morte, musei e collezioni anatomiche, storia del circo e delle fiere itineranti, scienza degli albori, arte classica e moderna, sessualità alternative e in generale tutto ciò che si trova ai margini della cultura.
Affianca al lavoro editoriale una fitta attività di conferenziere, e collabora con musei e università internazionali. Dal 2019 è docente per il master in Death Studies e per il corso di laurea in "Psicologia delle relazioni di fine vita" presso l'Università di Padova.
Ha contribuito a diverse testate, prefazionato pubblicazioni d'arte contemporanea e organizzato eventi culturali.

Con #logosedizioni ha pubblicato La veglia eterna. Catacombe dei Cappuccini di Palermo, De Profundis. Il cimitero delle Fontanelle di Napoli, Mors Pretiosa. Ossari religiosi italiani, Sua maestà anatomica. Museo Morgagni di Padova, Il pietrificatore. La collezione anatomica Paolo Gorini, Paris Mirabilia (disponibile anche in inglese e in francese), London Mirabilia (disponibile anche in inglese) e Julia Pastrana (disponibile anche in inglese).

Marco Palena nasce ad Atessa, in provincia di Chieti, e vive a Pescara. Si forma presso il liceo artistico e poi presso la facoltà di Architettura. In seguito inizia a interessarsi all'illustrazione per l'infanzia, ottenendo ben presto consensi e apprezzamenti in diversi concorsi. Viene selezionato per le edizioni 2011 e 2012 del concorso "Diritti a colori" e conquista il terzo posto al concorso internazionale "Disegni al sole" nel 2012. L'anno seguente vince il premio per il miglior albo illustrato 4-7 anni al 14° concorso internazionale "Syria Poletti: Sulle ali delle Farfalle" e il primo premio Illustramente. Nel 2016 si aggiudica il concorso indetto da #logosedizioni per la locandina "Librerie in fiore". Nel 2017 vince il Premio Oro Categoria Pubblicità assegnato da Annual Illustratori Italiani e risulta vincitore agli World Illustration Awards in due categorie: New Talent Winner Advertising Category e Overall Winner New Talent.
Nel 2018 la giuria di Annual gli conferisce il Premio Toppi per l'opera Blind e nel 2019 il Premio Argento Categoria Editoria per l'illustrazione Il Barone Rampante, entrambe realizzate per la rivista ILLUSTRATI di #logosedizioni.
DisegnatoreSceneggiatore
PALENA MarcoCENZI Ivan
  

KIWI

Editore: LOGOS
Collana: KIWI
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857609836

7,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 15x19
Pagine: 56
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
C'è un gran trambusto stamattina alla fattoria: il postino ha recapitato un misterioso pacco e tutti gli animali sono accorsi, incuriositi, per esaminarlo. C'è chi lo annusa, chi lo ausculta, chi lo osserva ma non sa leggere cosa c'è scritto sopra… sono tutti eccitatissimi, tranne Cane, che in quanto garante della sicurezza della fattoria è preoccupato che il pacco possa contenere qualcosa di pericoloso e vuole disfarsene gettandolo nel fiume. Ma la curiosità è più forte, e Colibrì lo convince ad aprire la scatola prima di decidere cosa farne. Così, tutti gli animali della fattoria si dirigono verso la casa di Mamma Gallina per assistere all'evento, e lungo il tragitto ciascuno fantastica sul pacco sperando che contenga l'oggetto dei propri desideri: Colibrì vorrebbe un giradischi, Gallo un vasetto di brillantina per la cresta, i porcellini qualcosa di buono da mangiare… Ma con loro grande stupore, scopriranno che dentro al pacco c'è… un uovo. Un banale uovo bianco, coperto di macchioline marroni. Delusi, gli abitanti della fattoria tornano alle proprie faccende, lasciando Cane solo con un uovo di cui nessuno sembra volersi prendere cura. Così, a Cane non resterà che improvvisarsi papà della misteriosa creaturina nascosta nell'uovo e aspettare che si schiuda…
La biblioteca della Ciopi torna con una storia piena di tenerezza e ironia, nata dalla penna della scrittrice uruguaiana Carmen Posadas e accompagnata dalle eleganti illustrazioni a pastello di Alessandra Manfredi. Un racconto per imparare a prendersi cura degli altri, a non discriminare chi ci sembra diverso, a vedere in ogni piccolo uovo un'opportunità… e per scoprire che ciò che tiene unita una famiglia non è la genetica, ma l'amore.

L'autrice
Carmen Posadas è nata a Montevideo, Uruguay, nel 1953 e ha vissuto a Madrid, Mosca, Buenos Aires e Londra. Quando racconta dell'amore di Cane per Kiwi sa bene di cosa parla: anche lei ha due figlie! Autrice di libri per bambini, romanzi e biografie, ha scritto anche per il cinema e la televisione. Ha ricevuto numerosi premi, tra cui il premio Planeta nel 2003. Le sue opere sono state tradotte in 23 lingue.

L'illustratrice:
Alessandra Manfredi è un'illustratrice e grafica freelance marchigiana. Dopo aver studiato Restauro pittorico all'Università di Urbino, ha frequentato la scuola Arte&Messaggio a Milano, nonché vari corsi di perfezionamento alla Scuola Internazionale di Illustrazione S. Zavrel a Sarmede (TV). Si occupa principalmente di albi illustrati e graphic novel, partecipando a mostre e concorsi in Italia e all'estero.
Per #logosedizioni ha pubblicato Kiwi (2018), Pirulì (2019), La forza della gazzella (2020) e Azzurro (2020).
DisegnatoreSceneggiatore
MANFREDI AlessandraPOSADAS Carmen
  

LUCIA

Editore: LOGOS
Collana: LUCIA
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857609515

18,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 21x28
Pagine: 48
Colore: Colore
Caratteristiche: Cartonato
Lucia è una bambina che come tutti i bambini della sua età ogni mattina si sveglia, si alza, si lava, fa colazione ed esce di casa per andare a scuola. Ma a differenza dei suoi amichetti, e di chiunque la circondi, nel suo percorso quotidiano, sull'autobus, passando per il parco e camminando a fianco di altre persone, attraversa un'esplosione di colori e di emozioni romantiche o grottesche che danno vita a immagini a partire dai suoni, dagli odori... Lucia vede e vive in un mondo che ogni bambino dovrebbe conoscere, in cui i sentimenti diventano protagonisti in modo spontaneo e naturale, senza nessun tipo di condizionamento. Nel mondo di Lucia non esiste la tirannia dell'estetica, dell'immagine preconfezionata. Tutto prende forma e si ritrasforma, liberamente. È un invito a chiudere gli occhi e a guardarci intorno con altri occhi, quelli del cuore forse.

Lucia è il secondo volume della collana CBM #logosedizioni, inaugurata con Blind di Lorenzo Mattotti. La collana ha il preciso scopo di aprire una finestra sul mondo della disabilità e della diversità, e di creare empatia a partire dal principio di inclusione. È una collana rivolta ai bambini, e non solo, che vuole mostrare realtà sensibili per e con i loro occhi.



Roger Olmos è nato a Barcellona il 23 dicembre 1975, e si è avvicinato al mondo dell'illustrazione fin da bambino. Al termine degli studi, dopo un apprendistato all'Institut Dexeus come illustratore scientifico, si iscrive alla scuola di arti e mestieri Llotja Avinyò, per poi dedicarsi all'illustrazione di libri per ragazzi. Nel 1999 viene selezionato alla Bologna Children's Book Fair, e lì conosce il suo primo editore. Da allora ha pubblicato oltre un'ottantina di titoli con una ventina di case editrici spagnole e internazionali. Grande amante degli animali, ha adottato uno stile di vita vegano e da anni con la sua arte si impegna a promuovere il rispetto dell'ambiente e di tutti gli esseri viventi. Vive insieme a tre gatti, uno con tre zampe, una sorda e una cieca a cui manca mezza mandibola, e due cani, uno artrosico di 19 anni e uno grande di 12 anni.

Premi e riconoscimenti:
• Negli anni 1999, 2002 e 2005 è stato selezionato per la Mostra degli Illustratori della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna.
• Selezione White Ravens 2002, con Tío Lobo; kalandraka
• Selezione White Ravens 2004, con El Libro de las Fábulas, Ediciones B
• Menzione speciale White Ravens 2006, per La cosa che fa più male al mondo, OQO/#logosedizioni
• Premio Llibreter de Álbum Ilustrado 2006, per La cosa che fa più male al mondo, OQO/#logosedizioni
• Premio Lazarillo de Álbum Ilustrado 2008, per El príncipe de los enredos, Edelvives
• Premio 400Colpi, Torredilibri 2015, per Senzaparole, #logosedizioni
• Premio del Ministerio de Cultura de España al mejor libro ilustrado categoría infantil y juvenil 2016, per La leggenda di Zum

Con #logosedizioni ha pubblicato: Calando, La capra matta, La cosa che fa più male al mondo, Cosimo, La leggenda di Zum, Rompicapo, Seguimi! (una storia d'amore che non ha niente di strano), Senzaparole (libro e portfolio), Storia del bambino buono / Storia del bambino cattivo (disponibile anche in inglese e spagnolo), Una storia piena di lupi, Stop, Amigos, La Zanzara, Lucia, Lo struffalocero blu, La foca bianca e Grindadráp.
Disegnatore
OLMOS Roger
  
Copertina LUNGO E' IL CAMMINO n. - LUNGO E' IL CAMMINO, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

LUNGO E' IL CAMMINO

Editore: LOGOS
Collana: LUNGO E' IL CAMMINO
ISBN: 9788857609980

14,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: cm 17,0 x 23,0
Pagine: 32
Colore: Colore
Caratteristiche: Cartonato
Il giovane apprendista Huang Liu si è ritirato da mesi nel bosco a meditare. Passano le stagioni e lui non se ne accorge, immerso com'è nei propri pensieri.
Quando finalmente sente in cuor suo di essere giunto all'illuminazione, l'unica cosa che desidera è tornare di corsa dal suo maestro, per dirgli (e dimostrargli) con orgoglio di essere diventato saggio.
Pagina dopo pagina, seguiamo quindi l'inesperto discepolo che, sulla strada del ritorno, percorre ponti, incontra contadini e passa per molti luoghi meravigliosi. Luoghi che tuttavia attraversa in fretta e distrattamente, senza soffermarsi a contemplarli e senza cercare di conoscerne gli abitanti – un errore in cui incappiamo fin troppo spesso nella nostra vita di tutti i giorni – perché desidera incontrare il proprio destino il prima possibile.
Arrivato a destinazione, Huang Liu viene accolto dal maestro, che lo sorprende con una domanda che gli farà ripensare tutto il suo percorso, dimostrandogli con estrema semplicità che a prendere troppo le distanze dal mondo si rischia di perdere di vista ciò che è davvero importante.
Questo libro dalle ambientazioni eteree e squisitamente cinesi (le gru origami, gli animali dell'oroscopo cinese, il dragone a rappresentare la sorte, ecc.) presenta il classico topos letterario dell'eroe solitario in viaggio alla ricerca della verità, declinato alla maniera di Arispe: testi essenziali ed evocativi, protagonisti per metà uomo e per metà animale, ribaltamento dei comuni pregiudizi e tavole ricche di dettagli, da scoprire lettura dopo lettura. Il tutto, nell'elegante tratteggio a china in bianco e nero tipico dell'autore.

Nicolás Arispe è nato a Buenos Aires nel 1978 e ha studiato disegno e arti visive all'UNA (Universidad Nacional de las Artes).
Dal 1997 collabora con produzioni televisive e cinematografiche, partecipando alla realizzazione di film e cartoni animati per il mercato argentino, brasiliano, messicano e spagnolo, oltre a realizzare copertine di dischi e libri e lavori di grafica editoriale.
Il suo primo libro illustrato risale al 2005; da allora ha realizzato numerosi progetti editoriali propri, e illustrato opere di svariati scrittori, tra cui María Teresa Andruetto, Alberto Laiseca e Alberto Chimal, pubblicati in Argentina, Messico, Francia, Italia, Guatemala, Spagna, ecc.
Nel corso della sua carriera è stato selezionato da ALIJA (Asociación de Literatura Infantil y Juvenil de la Argentina), sezione argentina di IBBY (2005 e 2016), dal Banco del Libro de Venezuela (2013 e 2018), dalla Cámara Nacional de la Industria Editorial de México (2013 e 2016), e dalla Feria Internacional del Libro di Bogotá (2016), oltre che per il catalogo White Ravens 2016 della Internationale Jugendbibliothek di Monaco di Baviera. Nel 2018 è entrato nella lista d'onore di IBBY per il suo lavoro di illustratore.
Dal 2001 insegna arte a bambini, adolescenti e adulti. Con #logosedizioni ha pubblicato La madre e la morte / La perdita, Il Libro sacro, e Lasciate ogni pensiero voi ch'intrate.
Disegnatore
ARISPE Nicolas

Gallery

  
Copertina LUPO IN MUTANDA n. - IL LUPO IN MUTANDA, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

IL LUPO IN MUTANDA

Editore: LOGOS
Collana: LUPO IN MUTANDA
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857610610

11,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 20/10/2020
Formato: 19,5x25,5
Pagine: 36
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
A strapiombo sulla foresta, vive il lupo. Ha un ululato che mette i brividi, la pelliccia ispida, il muso lunghissimo, le zanne appuntite e lo sguardo assassino. Le sue malefatte sono scritte a lettere cubitali sulle prime pagine di tutti i giornali. Ma per fortuna gli animali hanno preso le dovute precauzioni: ovunque si vendono allarmi, trappole e recinzioni anti-lupo e si organizzano corsi di karate fatti apposta per difendersi da lui. E, grazie alla brigata anti-lupo, il popolo della foresta può dormire sonni tranquilli! A un tratto, tra gli alberi riecheggia un grido di allarme: eccolo che arriva! Ovunque si scatena il panico e gli animali, atterriti, fuggono nelle loro tane. Eppure… quella che si ritrovano davanti non è la bestia tremenda che immaginavano: non ha lo sguardo assassino! Ma soprattutto… come si fa ad aver paura di un lupo che indossa una mutanda?
Questo libro, a metà tra il fumetto e l'albo illustrato, inaugura la serie in quattro volumi dedicata al più simpatico e inoffensivo dei lupi. Con un testo intelligente e buffe immagini ricchissime di dettagli, si propone di aiutare i bambini a confrontarsi con il tema della paura e al tempo stesso di far riflettere gli adulti sui meccanismi perversi delle nostre società, che tendono a trovare la propria ragion d'essere nell'individuazione di un nemico comune.

Wilfrid Lupano nasce nel 1971 a Nantes, in Francia. Trascorre gran parte della sua infanzia a Pau, circondato dai fumetti dei suoi genitori, anche se è soprattutto all'assidua pratica dei giochi di ruolo che deve la sua sfrenata immaginazione e la passione per la scrittura. In seguito, mentre lavora come barista per finanziare i suoi studi, incontra Roland Pignault e Fred Campoy, con i quali realizza la serie a fumetti Little Big Joe, un western umoristico il cui primo volume esce nel 2001. Con Virginie Augustin pubblica Alim le tanneur, un racconto fantastico in quattro volumi, che termina nel 2009. Ormai la sua carriera è lanciata e seguono svariati altri titoli, tra cui la serie Les Vieux Fourneaux, con Paul Cauuet, di cui firma anche la sceneggiatura per l'adattamento cinematografico. Dal 2016 collabora alla serie Il lupo in mutanda (Le loup en slip).

Mayana Itoïz nasce nel 1978 a Bayonne, in Francia. Conseguito il diploma in Belle Arti, nel 2007 si trasferisce a Pau dove esordisce come illustratrice collaborando con la casa editrice Les P'tits bérets. Nel 2010 illustra una biografia di Enrico IV scritta da Christian Desplat per le edizioni Cairn. Come illustratrice collabora con le edizioni Fleurus, Auzou Talents Hauts e Glénat e contribuisce alla realizzazione di documentari, fumetti, albi, materiali didattici e articoli di cartoleria. Per tranquillizzare il figlio che ha paura dei lupi, inventa il personaggio del lupo in mutanda, che fa la sua prima comparsa nella serie Les Vieux Fourneaux di Paul Cauuet e Wilfrid Lupano, prima di diventare protagonista di una serie tutta sua, pubblicata a partire dal 2016. Con la complicità di Wilfrid Lupano, nel 2015 Mayana si impegna in un progetto umanitario, The Ink Link, un'associazione di professionisti del fumetto impegnati a sostenere le attività umanitarie delle ONG in ogni parte del mondo attraverso la loro arte. Contemporaneamente, continua a pubblicare libri per l'infanzia, tra cui Maman, edito da Seuil, per il quale realizza i testi e le illustrazioni.
DisegnatoreSceneggiatore
ITOIZ MayanaLUPANO Wilfrid
  
Copertina MERLINO n.3 - MERLINO VA AL MARE, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

MERLINO VA AL MARE

Editore: LOGOS
Collana: MERLINO - n° 3
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857610788

11,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 19,5x25,5
Pagine: 48
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
In certi casi basta un nome per richiamare alla mente mille e mille leggende: è quanto accade quando si evoca il mago Merlino, personaggio centrale del ciclo bretone e della leggenda arturiana. Dell'infanzia di questo potente incantatore, tuttavia, non si sa granché. Per fortuna, Joann Sfar e José Luis Munuera hanno colmato il vuoto, divertendosi a immaginarlo in una veste buffa, gioiosa e iconoclasta. Scopriamo così che, prima di diventare mago a tutti gli effetti, Merlino aveva due allegri compagni che rispondono ai nomi di Tartina (un orco che ha smesso di mangiare bambini ma è ancora piuttosto ingordo, decisamente brutto e dotato di un QI a una cifra) e Salciccia (un maiale parlante, ovviamente: che cosa vi aspettavate, eh?). Con loro, ha vissuto avventure incredibili ed esilaranti!

Dopo le stancanti avventure con la principessa Viviana e Babbo Natale, in questo terzo volume della serie Merlino si prende una meritata pausa e, assieme ai suoi due amici, va in vacanza a casa del nonno, sulle fredde e piovose coste della Manica. Il venerando parente non è un nonno qualunque: è nientemeno che il Re Pescatore, il custode del Graal! E neanche la spiaggia è una spiaggia qualunque, a dire il vero: si tratta di quella di Hastings, che – guarda caso proprio durante le vacanze dei tre – verrà invasa da Guglielmo il Conquistatore. In un tripudio di vorticosi inseguimenti e sanguinose battaglie, con la complicità del legittimo re d'Inghilterra, Aroldo, i tre amici riusciranno a recuperare il sacro Graal e a respingere l'invasore. A quanto pare, l'Arazzo di Bayeux non raccontava tutta la verità…

L'autore:
Nato a Nizza nel 1971, Joann Sfar è un autore di fumetti prolifico e pieno di talento, che si destreggia con abilità tra i disegni e la sceneggiatura. Nel 1994 ha pubblicato il suo primo libro a fumetti, Les Aventures d'Ossour Hyrsidoux, e a partire dal 2000 ha riscosso un crescente successo di pubblico e critica, ottenendo numerosi premi. Collabora con la stampa, illustra classici della filosofia e ha all'attivo numerosi albi a fumetti, molti dei quali sono stati tradotti in italiano. Tra questi, vari volumi delle serie Troll, Merlino, Socrate il semicane, La Fortezza, Merlino, Professor Bell, Sardina dello spazio. Nel 2004 ha ricevuto il premio speciale Grand Prix de la ville d'Angoulême per il trentesimo anniversario della manifestazione. Nel 2010 ha diretto il film musicale Gainsbourg (vie héroïque), adattamento di una sua graphic novel, e vincitore di tre premi César. Nel 2011 ha diretto il film d'animazione Le chat du rabbin, tratto dalla sua omonima serie a fumetti e candidato all'European Film Awards come miglior film d'animazione.
Nel dicembre 2019 è in uscita il film Petit Vampire, adattamento cinematografico della serie dedicata al Piccolo Vampiro.

Con #logosedizioni ha pubblicato Piccolo Vampiro 1 (2018), vincitore del premio Andersen 2019 per il miglior libro a fumetti, Piccolo Vampiro 2 (2018), Piccolo Vampiro 3 (2019), Gran Vampiro 1 (2018), Gran Vampiro 2 (2019), Merlino, Salciccia e Tartina (2019), Merlino contro Babbo Natale (2019), Merlino va al mare (2020) e Il Signor Coccodrillo ha molta fame (2020).
DisegnatoreSceneggiatore
MUNUERA Jos‚-LuisSFAR Joann
  
Copertina MERLINO n.4 - MERLINO E LA MAMMA DI RENARDO, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

MERLINO E LA MAMMA DI RENARDO

Editore: LOGOS
Collana: MERLINO - n° 4
ISBN: 9788857610900

12,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 20/10/2020
Formato: 19,5x25,5
Pagine: 48
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato
Avventurandosi nel cuore della foresta, regno di Nobile, il leone europeo, il piccolo mago Merlino e i suoi due amici del cuore, l'orco Tartina e il maiale Salciccia, sentono un grido provenire dal lago gelato. Avvicinandosi, incontrano un lupo con la coda incastrata nel ghiaccio che racconta di essere rimasto vittima di un perfido scherzo dell'amico Renardo la Vulpes (per chi non lo sapesse, la parola latina per 'volpe'), che si diverte a escogitare modi sempre nuovi di tormentarlo. Usando un metodo piuttosto originale (ovvero, fare la pipì sul ghiaccio), i tre compari liberano il lupo, che in cambio promette di non divorarli e per giunta li invita a bere un bicchiere… poi due… poi tre… finché la compagnia, un po' brilla, decide di andare a casa di quel burlone di Renardo per aiutare il lupo a rendergli pan per focaccia.
Ma al suo posto trovano la madre, madama Nocetta, la quale racconta che Renardo ha fatto una delle sue bravate: ha sedotto la regina e, giacché il re Nobile non l'ha presa troppo bene, è stato arrestato e presto verrà impiccato con l'accusa di "lecca maestà". Il lupo, che malgrado tutto è affezionato a Renardo, decide di andare a salvarlo. Anche Merlino e Tartina partono per andare a prendere qualche cero al monastero, mentre Salciccia rimane a proteggere la signora che, però, lascia subito cadere la maschera e altri non è che… Renardo! Tra l'altro è ora di pranzo, e lui adora le braciole di maiale! Riusciranno Merlino e Tartina a tornare in tempo per salvare Salciccia dalle fauci della finta mamma? E cosa accadrà al lupo al castello di re Nobile? Lo scopriremo, in un susseguirsi di colpi di scena, leggendo tutto d'un fiato il quarto volume della serie dedicata al celebre mago bambino e ai suoi due strampalati compari.
Dopo aver affrontato il tema storico della battaglia di Hastings, in questo nuovo episodio la collaudata coppia Sfar-Munuera si misura con la letteratura, rivisitando in chiave giocosa un grande classico in lingua francese, Le Roman de Renart, una raccolta medievale di favole satiriche i cui protagonisti sono precisamente la volpe, il lupo, il re leone e molti altri animali. Non è tuttavia necessario cogliere i riferimenti per apprezzare appieno questo esilarante fumetto, perché i personaggi sono irresistibili in sé e il testo è ricchissimo di trovate e giochi di parole, com'è nello stile dei due autori.

L'autore:
Nato a Nizza nel 1971, Joann Sfar è un autore di fumetti prolifico e pieno di talento, che si destreggia con abilità tra i disegni e la sceneggiatura. Nel 1994 ha pubblicato il suo primo libro a fumetti, Les Aventures d'Ossour Hyrsidoux, e a partire dal 2000 ha riscosso un crescente successo di pubblico e critica, ottenendo numerosi premi. Collabora con la stampa, illustra classici della filosofia e ha all'attivo numerosi albi a fumetti, molti dei quali sono stati tradotti in italiano. Tra questi, vari volumi delle serie Troll, Merlino, Socrate il semicane, La Fortezza, Merlino, Professor Bell, Sardina dello spazio. Nel 2004 ha ricevuto il premio speciale Grand Prix de la ville d'Angoulême per il trentesimo anniversario della manifestazione. Nel 2010 ha diretto il film musicale Gainsbourg (vie héroïque), adattamento di una sua graphic novel, e vincitore di tre premi César. Nel 2011 ha diretto il film d'animazione Le chat du rabbin, tratto dalla sua omonima serie a fumetti e candidato all'European Film Awards come miglior film d'animazione.

Con #logosedizioni ha pubblicato Piccolo Vampiro 1 (2018), vincitore del premio Andersen 2019 per il miglior libro a fumetti, Piccolo Vampiro 2 (2018), Piccolo Vampiro 3 (2019), Gran Vampiro 1 (2018), Gran Vampiro 2 (2019), Merlino, Salciccia e Tartina (2019), Merlino contro Babbo Natale (2019), Merlino va al mare (2020) e Il Signor Coccodrillo ha molta fame (2020).

José Luis Munuera (Lorca, 1972) è un disegnatore e illustratore spagnolo. Studia all'Accademia di belle arti di Granada e dimostra rapidamente un particolare interesse per il fumetto umoristico: tra le sue principali fonti di ispirazione ci sono i classici del fumetto franco-belga (Spirou e Fantasio, Astérix). Dall'incontro con Joann Sfar, negli anni Novanta al festival di Angoulême, prende il via una collaborazione che durerà a lungo e che porterà alla realizzazione di sette albi, quattro dei quali dedicati proprio all'infanzia di Merlino. Per la sua attività di disegnatore, Munuera ha ricevuto diversi premi in Francia, Belgio e Québec.
DisegnatoreSceneggiatore
MUNUERA Jos‚-LuisSFAR Joann
  
Copertina PICCOLO VAMPIRO Ristampa n.1 - PICCOLO VAMPIRO - Ristampa, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

PICCOLO VAMPIRO - Ristampa

Editore: LOGOS
Collana: PICCOLO VAMPIRO Ristampa - n° 1
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857609805

19,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 20/10/2020
Formato: 19,5x25,5
Pagine: 104
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
Piccolo Vampiro vive in una vecchia casa infestata da fantasmi e mostri gentili: l'elegante signora Pandora, che è la sua mamma, il Capitano dei Morti, un tempo alla guida dell'Olandese Volante, un cane tutto rosso che non a caso si chiama Pomodoro, Margherita, un tontolone amante della cacca, Oftalmo, il mostro con tre occhi, Claudio, una specie di uomo-coccodrillo che va in monopattino… Una brigata di strane creature che, più che paura, mettono buon umore. È vero, di tanto in tanto i mostri cedono alla vecchia abitudine di mangiare le persone, volano battute un po' macabre e minacce scherzose che lì per lì vengono prese sul serio… Ma Piccolo Vampiro e i suoi mostruosi amici sono sempre pronti ad aiutarsi a vicenda e a escogitare impensabili strategie in vista di obiettivi comuni. Ad esempio, permettere a Piccolo Vampiro di andare a scuola come gli altri bambini anche se non può uscire di giorno, o aiutare Michele, il suo migliore amico, a prendersi una rivincita contro un bullo, o ancora salvare tre cani fuggiti da un laboratorio dove vengono usati come cavie per sperimentare rossetti e dentifrici. Solo che questi generosi personaggi sono un tantino maldestri e tendono a innescare catene di rocambolesche (dis)avventure che tengono i lettori col fiato sospeso e il sorriso sulle labbra.
Il primo volume che #logosedizioni dedica a Piccolo Vampiro e ai suoi stravaganti amici comprende tre storie spassose e al tempo stesso avvincenti – Piccolo Vampiro va a scuola, Piccolo Vampiro fa Kung Fu, La società per la Protezione dei Cani – raccontate con il tratto leggero e giocoso di Joann Sfar e i deliziosi colori di Walter. Attingendo alle storie ebraiche che un tempo gli raccontava sua nonna, Sfar riesce a costruire un universo pieno di fantasia e tenerezza che farà la felicità di tutti i bambini. E anche degli adulti.

L'autore:
Nato a Nizza nel 1971, Joann Sfar è un autore di fumetti prolifico e pieno di talento, che si destreggia con abilità tra i disegni e la sceneggiatura. Nel 1994 ha pubblicato il suo primo libro a fumetti, Les Aventures d'Ossour Hyrsidoux, e a partire dal 2000 ha riscosso un crescente successo di pubblico e critica, ottenendo numerosi premi. Collabora con la stampa, illustra classici della filosofia e ha all'attivo numerosi albi a fumetti, molti dei quali sono stati tradotti in italiano. Tra questi, vari volumi delle serie Troll, Merlino, Socrate il semicane, La Fortezza, Merlino, Professor Bell, Sardina dello spazio. Nel 2004 ha ricevuto il premio speciale Grand Prix de la ville d'Angoulême per il trentesimo anniversario della manifestazione. Nel 2010 ha diretto il film musicale Gainsbourg (vie héroïque), adattamento di una sua graphic novel, e vincitore di tre premi César. Nel 2011 ha diretto il film d'animazione Le chat du rabbin, tratto dalla sua omonima serie a fumetti e candidato all'European Film Awards come miglior film d'animazione.

Con #logosedizioni ha pubblicato Piccolo Vampiro 1 (2018), vincitore del premio Andersen 2019 per il miglior libro a fumetti, Piccolo Vampiro 2 (2018), Piccolo Vampiro 3 (2019), Gran Vampiro 1 (2018), Gran Vampiro 2 (2019), Merlino, Salciccia e Tartina (2019), Merlino contro Babbo Natale (2019), Merlino va al mare (2020) e Il Signor Coccodrillo ha molta fame (2020).
Disegnatore
SFAR Joann
  

PIRULI'

Editore: LOGOS
Collana: PIRULI'
Serie: LA BIBLIOTECA DELLA CIOPI

ISBN: 9788857610221

8,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 15x19
Pagine: 56
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato
La volpe Roberta ha tutto pronto per la nascita del suo volpacchiotto. Quando finalmente il cucciolo nasce, lei e il suo compagno Renato scelgono di chiamarlo Pirulì e danno una grande festa per tutti gli animali del bosco.
Gli anni passano, e crescendo Pirulì diventa ogni giorno più bello: i suoi occhi sono color del miele, il suo pelo è soffice come velluto, la punta della sua coda è candida come una nuvola… o almeno così appare agli occhi della sua mamma! Un giorno, il cucciolo chiede alla mamma di portarlo con sé nella grande città di cui aveva tanto sentito parlare. Roberta è molto spaventata all'idea di esporre il figlio ai pericoli della città, ma, d'accordo col papà, acconsente, per evitare che a forza di piangere Pirulì rovini i suoi occhi scintillanti e le sue splendide ciglia.
Giunti in città, Pirulì contempla estasiato le meraviglie che lo circondano: alberi, negozi, fontane, fiori… e basta un attimo di distrazione di Roberta perché sparisca nel nulla. In preda al panico, la volpe attraversa tutta la città chiedendo a ogni animale che incontra se ha visto il suo meraviglioso volpacchiotto, ma nessuno sembra averlo incrociato… dipenderà forse dal modo in cui Roberta lo descrive?
La storia di Pirulì nasce dalla penna dell'amatissima scrittrice peruviana Isabel Córdova Rosas. Con semplicità e delicatezza, l'autrice ironizza sul modo in cui l'affetto che proviamo per i nostri cari ce li fa apparire sotto una luce a volte fin troppo lusinghiera.
Il testo è accompagnato dalle bellissime illustrazioni di Alessandra Manfredi, che dopo Kiwi torna a incantare i lettori con i suoi colori pastello e i suoi splendidi animali, che ci conquistano con le loro pose naturali e le loro espressioni intense.
Direttamente dal Perù, il volpacchiotto più bello del mondo approda sullo scaffale della biblioteca della Ciopi, pronto a divertire tutta la famiglia con la sua tenerezza e la sua simpatia.

L'autrice
Isabel Córdova Rosas è nata a Huancayo, in Perù. È stata direttrice dell'Instituto Nacional de Cultura della regione di Junín e ha insegnato sia alle scuole superiori sia presso la Universidad Nacional del Centro del Perú. Scrittrice, giornalista e critica, tra il 1976 e il 1985 è stata nominata miglior scrittrice dell'anno da varie istituzioni per i libri Narrativa de Junín, ritenuto di grande importanza per bambini e ragazzi, El diablo en la ideología del Mundo Andino, Nueva Narrativa de Junín ecc.
Dal 1986 vive a Madrid, dove presso la Universidad Complutense si è addottorata in letteratura ispano-americana, antropologia sociale e storia dell'America e ha pubblicato una trentina di libri, principalmente per bambini e ragazzi. Nel 1990, il suo libro Pablo Neruda para niños è stato selezionato dal Banco del Libro de Venezuela come uno dei migliori libri per bambini e ragazzi pubblicati in lingua spagnola. Ha pubblicato anche opere di successo per adulti, e nel 2012 il suo Gritos en silencio è stato nominato tra i migliori romanzi dell'anno. Isabel Córdova Rosas è una delle autrici peruviane più conosciute all'estero, e le sue opere sono state tradotte in una decina di lingue.

L'illustratrice:
Alessandra Manfredi è un'illustratrice e grafica freelance marchigiana. Dopo aver studiato Restauro pittorico all'Università di Urbino, ha frequentato la scuola Arte&Messaggio a Milano, nonché vari corsi di perfezionamento alla Scuola Internazionale di Illustrazione S. Zavrel a Sarmede (TV). Si occupa principalmente di albi illustrati e graphic novel, partecipando a mostre e concorsi in Italia e all'estero.
Per #logosedizioni ha pubblicato Kiwi (2018), Pirulì (2019), La forza della gazzella (2020) e Azzurro (2020).
DisegnatoreSceneggiatore
MANFREDI AlessandraCORDOVA ROSAS Isabel
  
Copertina PISTOLE PUGNALI E VELENI n. - PISTOLE, PUGNALI E VELENI	, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

PISTOLE, PUGNALI E VELENI

Editore: LOGOS
Collana: PISTOLE PUGNALI E VELENI
ISBN: 9788857610115

19,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 17x22,7
Pagine: 224
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato
"«Possiamo solo immaginare come si sarebbero succeduti gli eventi storici se i proiettili fossero arrivati un paio di centimetri più in là o se le bombe fossero scoppiate 20 minuti prima.» Tra pistole e veleni appunto, gli interrogativi della storia." - Il Messaggero

Una pallottola può cambiare il mondo…
La storia dell'omicidio è lunga quanto quella della civiltà umana.

Pistole, pugnali e veleni ripercorre una serie di delitti eccellenti, dall'antica Grecia al mondo moderno, soffermandosi sui casi più interessanti e raccapriccianti, sulle loro ragioni e le loro conseguenze, e prendendo in esame tanto le vittime – che spaziano da sovrani e rivoluzionari alle celebrità – quanto gli omicidi – tra individui famosi e anonimi agenti al soldo di organizzazioni criminali.
Vi stupiranno il coraggio e la determinazione di alcuni di questi assassini e trasalirete per gli eccessi commessi da altri. Pistole e pugnali, ma anche una piccozza e un attizzatoio arroventato, penne avvelenate, un ombrello e una teiera al polonio-210: i più celebri assassini della storia hanno dato prova di inventiva nell'utilizzare armi diverse e inconsuete, anche se non sempre efficaci. Il libro svela i moventi che hanno indotto alcune persone a commettere atti di una violenza talvolta inimmaginabile e si chiede se in certi casi abbiano contribuito o meno al bene comune, chiarendo i retroscena e rivelando particolari da far gelare il sangue.
Non tutti i tentati omicidi, del resto, sono andati a buon fine, ma anche le operazioni più raffazzonate, a modo loro, hanno influito sul corso della storia. Cosa sarebbe successo se Adolf Hitler fosse stato assassinato nel 1933? L'Europa orientale sarebbe ancora dominata dall'URSS se Ronald Reagan fosse morto nel 1981? Se è vero che non potremo mai conoscere la risposta a questi interrogativi, una cosa è certa: gli intenti omicidi di una manciata di persone possono cambiare il destino di milioni di altre.
Corredato da suggestivi dipinti e fotografie d'epoca, e non adatto ai deboli di cuore, Pistole, pugnali e veleni è senza dubbio una lettura per soli adulti.

Jonathan J. Moore si è laureato in arte alla Melbourne University, per poi specializzarsi in storia e anglistica. Da una ventina d'anni lavora come insegnante e autore. Nel suo lavoro di ricerca si concentra sugli aspetti meno noti della storia, con un interesse particolare per la Grecia dell'Età del bronzo e la civiltà etrusca.
Ha lavorato a diversi scavi archeologici e ama partecipare a eventi di rievocazione storica, in particolare quelli relativi alla Guerra di secessione americana, alla Guerra civile inglese e al periodo napoleonico. Appassionato di wargame, ha scritto articoli per diverse pubblicazioni.
Con #logosedizioni ha pubblicato Forche, roghi e ghigliottine, Pistole, pugnali e veleni, Malattie terribili e atroci cure e Società segrete e culti oscuri.
Sceneggiatore
MOORE Jonathan J.
  
Copertina SIGNOR COCCODRILLO HA MOLTA... n. - IL SIGNOR COCCODRILLO HA MOLTA FAME, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

IL SIGNOR COCCODRILLO HA MOLTA FAME

Editore: LOGOS
Collana: SIGNOR COCCODRILLO HA MOLTA...
ISBN: 9788857610153

13,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 08/06/2020
Formato: 19,5x25,5
Pagine: 72
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
Cosa ci fa un coccodrillo a bordo di un autobus? Stanco di svegliarsi ogni mattina affamato e di vagare nella giungla alla ricerca di qualche animale da mettere sotto i denti, alla fine ha deciso di cercar fortuna in città. Certo, all'inizio le cose non vanno benissimo perché il coccodrillo ha sempre fame e sull'autobus non può proprio fare a meno di divorare un bel po' di passeggeri. Il conducente è su tutte le furie, ma l'insolito viaggiatore fa notare che non ha mangiato scompostamente, ed è stato pure attento a non imbrattare i sedili. E non ha tutti i torti quando dice che, se non si può mangiare a bordo, bisognava metterci un cartello! Per fortuna arriva una bambina a spiegargli che non è educato mangiare le persone, così la situazione torna alla normalità e l'autobus può ripartire. Intanto il coccodrillo e la bambina, che ha i genitori in prigione e vive con una zia affascinante ma sempre ubriaca, fanno amicizia e lei gli spiega che in città, diversamente da come vanno le cose nella giungla, non c'è bisogno di uccidere nessuno per riempirsi la pancia. Basta andare al supermercato e mettere nel carrello tutto ciò che ci piace. Ma il coccodrillo non è proprio d'accordo…
La storia di una bella quanto bizzarra amicizia, un racconto spassoso e intelligente che, col pretesto di accompagnare un coccodrillo affamato nelle sue disavventure quotidiane, incoraggia una riflessione sui meccanismi contraddittori della nostra società cosiddetta civilizzata. Puntando sul confronto di idee e la messa in questione delle regole, il libro affronta con leggerezza e acume temi controversi quali il consumismo, i conflitti sociali, il carcere. Riconosciamo qui lo stile peculiare di Sfar, che si caratterizza per il tratto rapido e brioso, i colori vivaci, la complessità dei personaggi che appaiono di volta in volta esilaranti, teneri e mordaci.
Un fumetto delizioso tutto da gustare, per la gioia dei lettori più affamati di storie.

L'autore:
Nato a Nizza nel 1971, Joann Sfar è un autore di fumetti prolifico e pieno di talento, che si destreggia con abilità tra i disegni e la sceneggiatura. Nel 1994 ha pubblicato il suo primo libro a fumetti, Les Aventures d'Ossour Hyrsidoux, e a partire dal 2000 ha riscosso un crescente successo di pubblico e critica, ottenendo numerosi premi. Collabora con la stampa, illustra classici della filosofia e ha all'attivo numerosi albi a fumetti, molti dei quali sono stati tradotti in italiano. Tra questi, vari volumi delle serie Troll, Merlino, Socrate il semicane, La Fortezza, Merlino, Professor Bell, Sardina dello spazio. Nel 2004 ha ricevuto il premio speciale Grand Prix de la ville d'Angoulême per il trentesimo anniversario della manifestazione. Nel 2010 ha diretto il film musicale Gainsbourg (vie héroïque), adattamento di una sua graphic novel, e vincitore di tre premi César. Nel 2011 ha diretto il film d'animazione Le chat du rabbin, tratto dalla sua omonima serie a fumetti e candidato all'European Film Awards come miglior film d'animazione.
Nel dicembre 2019 è in uscita il film Petit Vampire, adattamento cinematografico della serie dedicata al Piccolo Vampiro.

Con #logosedizioni ha pubblicato Piccolo Vampiro 1 (2018), vincitore del premio Andersen 2019 per il miglior libro a fumetti, Piccolo Vampiro 2 (2018), Piccolo Vampiro 3 (2019), Gran Vampiro 1 (2018), Gran Vampiro 2 (2019), Merlino, Salciccia e Tartina (2019), Merlino contro Babbo Natale (2019), Merlino va al mare (2020) e Il Signor Coccodrillo ha molta fame (2020).
Disegnatore
SFAR Joann
  

IL SIGNOR SPARTACO

Editore: LOGOS
Collana: SIGNOR SPARTACO
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857609188

19,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 26/10/2020
Formato: 21x28
Pagine: 136
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
Il protagonista di questo fumetto poetico e allucinatorio, dall'evocativo nome di Spartaco, è una sorta di scienziato futurista di inizio Novecento, un uomo elegante, tranquillo e un po' timido che un giorno parte in treno per andare a trovare sua zia. Ben presto si addormenta e comincia a sognare mentre l'inconscio a poco a poco prende il sopravvento. Così, quello che potrebbe essere un viaggio ordinario smarrisce i propri confini spazio-temporali accogliendo le incursioni di una serie di personaggi surreali, come il Dottore o Mister Blu, e sfociando continuamente in visioni oniriche che ripropongono episodi della vita del protagonista, dall'infanzia all'età adulta, nell'Italia a cavallo tra gli anni Cinquanta e Ottanta. Spartaco, come suggerisce il sottotitolo, diviene dunque l'epicentro di una serie di terremoti interiori che lo portano a oscillare costantemente tra passato e presente, tra sogno e realtà, e in definitiva tra la vita e la morte.
Opera di svolta nella carriera dell'artista, Il signor Spartaco anticipa svariati temi del Mattotti a venire, quali il sogno, il ricordo, la discesa negli abissi dell'animo umano e il trauma dell'addio all'infanzia e all'adolescenza, cui segue la conquista della luce. In questo senso il viaggio in treno si tramuta in una simbolica prova di iniziazione alla vita adulta. Avvalendosi di una tecnica mista – pastelli e pennarelli – l'artista rappresenta visivamente il turbinio – o terremoto – dell'inconscio del protagonista attraverso un dinamismo plastico di impronta futurista e un caleidoscopio di colori abbacinanti che a volte sembrano voler uscire dalle tavole, mentre i testi allusivi, spesso in rima, ci riportano parimenti all'inizio del secolo scorso, e in particolare ai fumetti rimati del Corriere dei Piccoli.

Pubblicato per la prima volta a puntate sulla rivista Alter Alter nel 1982, Il signor Spartaco viene oggi riproposto da #logosedizioni come sesta tappa di un progetto editoriale che ripercorre l'evoluzione artistica del Mattotti fumettista. Come negli altri titoli della collana, al fumetto originale si accompagnano svariati materiali inediti, quali schizzi preliminari e, a guisa di postfazione, un approfondito saggio di Francesco Boille, critico specializzato in cinema e fumetto, collaboratore di Internazionale, nonché uno dei più attenti studiosi dell'opera di Mattotti. Il volume comprende inoltre la breve storia a fumetti in bianco e nero Da un punto di vista, realizzata a quattro mani con Jerry Kramsky, che anticipa alcuni elementi caratteristici del Signor Spartaco, dalla commistione di grafica, poesia e fantasia allo stralunato personaggio col ciuffo che osserva la realtà con uno sguardo tutto interiore.

Lorenzo Mattotti vive e lavora a Parigi. Terminati gli studi di architettura, pubblica i suoi primi fumetti alla fine degli anni '70 e, all'inizio degli anni '80, fonda con altri artisti il collettivo Valvoline. Nel 1984 realizza Fuochi, che viene accolto come un evento nel mondo del fumetto e si aggiudica importanti premi internazionali. Il suo lavoro, da Incidenti a Stigmate, passando per Signor Spartaco, Doctor Nefasto, L'uomo alla finestra e numerosi altri titoli, evolve nel segno costante di una grande coerenza e, al contempo, dell'eclettismo di un artista che sceglie di esplorare continuamente nuovi territori. Oggi i suoi libri sono tradotti in tutto il mondo, mentre i disegni appaiono su riviste e quotidiani quali The New Yorker, Le Monde, Das Magazin, Süddeutsche Zeitung, Le nouvel Observateur, Corriere della Sera e la Repubblica. Nell'ambito della moda e del design, Mattotti interpreta i modelli dei più noti stilisti sulla rivista Vanity e, nel 2010, realizza tutte le copertine del mensile Domus. Illustra vari libri per l'infanzia, tra cui Pinocchio ed Eugenio, che nel 1993 si aggiudica il Grand Prix di Bratislava, uno dei massimi riconoscimenti nel settore dell'editoria per ragazzi. Realizza copertine, campagne pubblicitarie e manifesti, tra gli altri per il Festival di Cannes, nel 2000, e per l'Estate Romana. Nel 2002 pubblica Jekyll & Hyde e nel 2003 Il rumore della brina, entrambi per Einaudi e, nello stesso periodo, I manifesti di Mattotti (2002) e Angkor (2003) per Nuages; nel 2008 escono Appunti sul paesaggio per Tricromia e Le avventure di Pinocchio per la collana "I Millenni" di Einaudi; nel 2009 pubblica, per Orecchio Acerbo/Gallimard, Hansel e Gretel, le cui incredibili illustrazioni affiancano i testi di Neil Gaiman nell'edizione americana. Nel 2010, da una collaborazione con Lou Reed nasce l'opera The Raven (Il corvo, Einaudi, 2012). Mattotti lavora anche per il cinema: nel 2004, contribuisce al film Eros di Wong Kar-wai, Steven Soderbergh e Michelangelo Antonioni, curando i segmenti di presentazione di ogni episodio; nel 2007 realizza uno dei sei episodi del film d'animazione collettivo Peur(s) du noir – Paure del buio; nel 2011 lavora alle sequenze animate del film di Charles Nemes, Il était une fois... peut-être pas e nel 2012 porta a termine gli sfondi e i personaggi del film d'animazione Pinocchio di Enzo D'Alò. Nel 2012 #logosedizioni inaugura la collana "Works", con un primo volume dedicato alle illustrazioni a pastello, seguito dal volume dedicato al mondo della moda. Nel 2013, sempre per #logosedizioni, esce l'opera visionaria Oltremai che viene esposta alla Pinacoteca di Bologna. Nel 2014 realizza Vietnam per la collana "Travel Book" di Louis Vuitton e nel 2017 torna a collaborare con Jerry Kramsky, realizzando un nuovo graphic novel dal respiro epico, Ghirlanda (#logosedizioni). Ghirlanda vince il premio Gran Guinigi durante l'edizione 2017 di Lucca Comics & Games.
Numerose le sue esposizioni personali, tra cui l'antologica al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Frans Hals Museum di Haarlem, ai Musei di Porta Romana di Milano, fino alle più recenti, la retrospettiva Sconfini (2016–2017) e Covers for The New Yorker (2018), per le quali #logosedizioni ha curato i cataloghi. Nel 2018 #logosedizioni inaugura una nuova collana che ripropone in una nuova veste l'evoluzione artistica del Mattotti fumettista, a partire da L'uomo alla finestra e Stigmate. Recentemente Lorenzo Mattotti ha diretto il lungometraggio di animazione La famosa invasione degli orsi in Sicilia, tratto dal romanzo omonimo di Dino Buzzati, uscito nell'ottobre del 2019 e presentato al Festival di Cannes 2019 nella selezione "Un certain regard". L'universo di Mattotti spazia ormai, senza soluzione di continuità, tra fumetto, pittura, illustrazione e cinema d'animazione.

Con #logosedizioni ha pubblicato La stanza, Mattotti Works 1, Oltremai, Stanze, Venezia - limited edition, Venezia - Scavando nell'acqua, Mattotti Works 2 - Moda/Fashion, Nell'acqua, Oltremai - trade edition, Sconfini, Ghirlanda, Blind, Covers for the New Yorker, L'uomo alla finestra, Stigmate , Caboto, Lettere da un tempo lontano, La zona fatua e Il Signor Spartaco.

Fabrizio Ostani, alias Jerry Kramsky, incontra Lorenzo Mattotti durante gli studi e collabora con lui come sceneggiatore prima che quest'ultimo inizi a lavorare da solo. Dalla loro durevole amicizia nascono numerosi libri a fumetti: Labyrinthes (ed. it. Labirinti, Hazard, 1997) e Murmure, editi da Albin Michel nel 1988 e nel 1989, Doctor Nefasto (Granata, 1991) e nel 2002 Docteur Jekyll & Mister Hyde (Casterman, 2002; ed. it. Jekyll & Hyde, Einaudi, 2002), oltre a vari albi per l'infanzia, tra cui Grands Dieux (Seuil Jeunesse, 1997), Il sole lunatico (Gallucci, 2007) e Il mistero delle antiche creature (Orecchio Acerbo, 2007). Nel 2007 partecipa alla sceneggiatura del lungometraggio d'animazione Peur(s) du noir – Paure del buio, sempre con la complicità dell'illustratore. Collabora con l'illustratrice Gabriella Giandelli ad alcuni episodi della serie animata Milo, prodotta da Gertie, e al volume illustrato Il bambino notturno (Orecchio Acerbo, 2005). Scrive e illustra i romanzi per ragazzi Quando SuperTrippa cercò di conquistare la terra (Gallucci, 2007) e La stanza delle ombre malvagie (Gallucci, 2010). Nel 2017 pubblica, con Lorenzo Mattotti, Ghirlanda, opera edita da #logosedizioni e vincitrice del Gran Guinigi.
Con #logosedizioni ha pubblicato Ghirlanda e La zona fatua.
Disegnatore
MATTOTTI Lorenzo
  

LA SIGNORA STIRELLINA

Editore: LOGOS
Collana: SIGNORA STIRELLINA
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857610443

9,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 15x19
Pagine: 80
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
La Signora Stirellina è una perfetta donna di casa, regina della pulizia, dell'ordine e, soprattutto, del ferro da stiro. Eh sì, lei ama stirare, specialmente mentre guarda le sue amate telenovelas. Insomma, non si può proprio dire che le guardi, più che altro le immagina, cercando di indovinare qualcosa nella piccola striscia di schermo visibile del suo televisore mezzo rotto.
Sua figlia Fiorenza, al contrario, si sbellica dalle risate a vederla così e in più ultimamente ha cominciato a comportarsi un po'… da maschiaccio: si arrampica sulla giostra insieme al fratello e fa a botte con gli altri bambini del quartiere. Per non parlare di quella volta che ha scagliato per terra il meraviglioso ferro da stiro giocattolo regalatole per il compleanno, o di quando ha usato il costosissimo set da pulizia per giocare agli indiani con la scopa per cavallo e il piumino per copricapo. Stirellina non sa come affrontare la questione, non riesce nemmeno a dormire da quanto è preoccupata. Eppure, a notte fonda, fantasticando mentre passa il ferro da stiro avanti e indietro su tovaglie e lenzuola, Stirellina si ritrova a pensare… e se non fosse Fiorenza ad avere qualcosa che non va? E fosse tutto il resto a essere sbagliato?
La Biblioteca della Ciopi si arricchisce di un nuovo racconto di Graciela Beatriz Cabal illustrato dalle immagini tenere e divertenti di Giulia Pintus. Una storia di quotidianità che ci insegna quanto sia importante essere liberi di esprimere la propria personalità, di qualsiasi natura essa sia, per non rimanere imbrigliati dai ruoli imposti dalla società e a volte persino dai propri cari.

L'autrice:
Graciela Beatriz Cabal (1939–2004) è stata una scrittrice e giornalista argentina. Accanita lettrice, è stata studentessa di Jorge Luís Borges. Trovava noiose le Cenerentole e le case perfette, mentre le piaceva moltissimo collezionare premi e viaggiare per l'Argentina con la sua valigia carica di racconti. Ha avuto figli, nipoti, un marito, un cane, un gatto, pappagalli e una casa tanto, ma tanto, strana…Ha scritto più di sessanta libri per ragazzi, e anche qualcuno per adulti, tutti finora inediti in Italia.
Libri pubblicati da #logosedizioni: Batata (2018), Giacinto (2018), Solletichino (2019), Signor Singhiozzo (2019) e La Signora Stirellina (2020).

L'illustratrice:
Giulia Pintus è un'illustratrice freelance e all'occorrenza una scrittrice strampalata. Vive a Piacenza, ma spera di abitare in tutto il mondo. Le piace usare la matita come i bambini e ama accostare il verde salvia al rosa. Lavora in uno studio a righe e pois che si chiama Foglie al Vento. Il suo cagnolino si chiama Senape.
Per #logosedizioni ha pubblicato: Attilio (2017), Giacinto (2018), Batata (2018), Buonanotte Cipollina (2019), La signorina Peppina (2019), Solletichino (2019), Signor Singhiozzo (2019) e La Signora Stirellina (2020).
DisegnatoreSceneggiatore
PINTUS GiuliaCABAL Graciela Beatriz
  

LA SINISTRA MAESTA' DEGLI ANIMALI SELVATICI DI WALTON FORD

Editore: LOGOS
Collana: SINISTRA MAESTA' DEGLI ANIMALI
Serie: FP

ISBN: 9783836578158

60,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Data di uscita: 20/04/2020
Formato: 28x37,4
Pagine: 424
Colore: Colore
Caratteristiche: Cartonato
Zoo fantastico
La sinistra maestà degli animali selvatici di Walton Ford in un'edizione aggiornata

A un primo sguardo, i dettagliatissimi acquerelli di animali a dimensione naturale di Walton Ford possono ricordare le stampe di illustratori del XIX secolo quali John James Audubon e Edward Lear. Ma a un'osservazione ravvicinata rivelano un universo antropomorfo complesso e disturbante, pieno di simboli, subdole facezie e allusioni alla natura 'lirica' dei tradizionali soggetti naturalistici.

Gli animali e gli uccelli che popolano questo straordinario e sinistro universo pittorico non sono mai semplici oggetti, ma attori dinamici di battaglie allegoriche: un tacchino stritola un pappagallino tra i suoi artigli; un gruppo di scimmie crea scompiglio su una tavola allestita per una cena formale; un bisonte americano è circondato da lupi bianchi insanguinati. Questi stupefacenti acquerelli colpiscono tanto per l'impeccabile realismo, quanto per le complesse narrazioni che veicolano.

Già pubblicata in edizione limitata e autografata, questa versione aggiornata di Pancha Tantra è la panoramica più completa mai realizzata sull'opera di Ford, con 40 nuove opere, più di 120 pagine in più e un nuovo saggio dell'artista. Gli strabilianti dettagli ci guidano in un'esplorazione approfondita del suo universo visivo, completata da una biografia esaustiva e da citazioni delle sue principali fonti di ispirazione, dai racconti popolari vietnamiti alle lettere di Benjamin Franklin, passando per la Vita di Benvenuto Cellini e la Biografia ornitologica di Audubon.

In arrivo l'Art Edition limitata di 100 copie, ciascuna con una stampa firmata da Walton Ford

"Il tratto di Walton Ford ha in sé la potenza delle incisioni di Dürer, e le sue ambiziose composizioni hanno l'intensità di quelle di Delacroix o Géricault."
— Men's Vogue, New York

L'artista:
Walton Ford è nato nel 1960 e ha studiato cinematografia presso la Rhode Island School of Design (RISD), ma si è accorto ben presto che la sua strada era la pittura. Negli ultimi vent'anni ha creato acquerelli di grande formato con una forte componente narrativa. Le sue opere sono state esposte in vari musei, tra cui una mostra personale alla Hamburger Bahnhof di Berlino e al Brooklyn Museum di New York.

L'autore:
Bill Buford è uno scrittore e un componente della redazione del New Yorker, oltre a essere il fondatore di Granta, che ha diretto per 16 anni. Ha scritto Among the Thugs e Heat: An Amateur's Adventures as a Kitchen Slave. Vive a New York con la moglie e due figli.
DisegnatoreSceneggiatore
FORD WaltonBUFORD Bill
  
Copertina SOCIETA' SEGRETE E CULTI... n. - SOCIETA' SEGRETE E CULTI OSCURI, LOGOS
L'immagine è puramente illustrativa, la descrizione dettagliata, qualora si renda necessaria verrà fornita al momento dell'ordine.

SOCIETA' SEGRETE E CULTI OSCURI

Editore: LOGOS
Collana: SOCIETA' SEGRETE E CULTI...
ISBN: 9788857610559

19,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 17x22,7
Pagine: 224
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato
Una sorprendente storia delle organizzazioni segrete più pericolose

Società segrete e culti oscuri è un inquietante viaggio nel misterioso mondo dei movimenti più pericolosi e riservati della storia. Dalle sette religiose in attesa della fine del mondo alle moderne organizzazioni criminali che operano al di fuori dei confini della legge, il volume fa luce sui gruppi che vogliono rimanere nell'ombra. Che cosa ha portato gli uomini a riunirsi in segreto fin dalla notte dei tempi, nascondendo le loro attività agli altri?
Partendo dall'Età del ferro, il volume traccia una storia ricca di sacrifici umani, omicidi politici, sacerdoti zelanti e profeti mistici.
Dagli ordini clandestini ai deliranti culti assassini, l'autore prende in esame tutti i tipi di organizzazioni segrete, siano esse confinate ai margini della società o insediate nei centri di potere. In queste pagine, scopriremo culti apocalittici come i Taiping, le cui credenze scatenarono una rivoluzione nella Cina imperiale, le agghiaccianti attività dei culti assassini, come la Famiglia di Manson, e degli ordini che impongono il suicidio ai propri membri. Infine, uno sguardo alle società segrete contemporanee ci svelerà che queste organizzazioni sono tutt'altro che un ricordo del passato. Ricco di illustrazioni e di scioccanti aneddoti, il volume è un'occasione per venire finalmente a conoscenza di ciò che si muove nell'ombra.

Jonathan J. Moore si è laureato in arte alla Melbourne University, per poi specializzarsi in storia e anglistica. Da una ventina d'anni lavora come insegnante e autore. Nel suo lavoro di ricerca si concentra sugli aspetti meno noti della storia, con un interesse particolare per la Grecia dell'Età del bronzo e la civiltà etrusca.
Ha lavorato a diversi scavi archeologici e ama partecipare a eventi di rievocazione storica, in particolare quelli relativi alla Guerra di secessione americana, alla Guerra civile inglese e al periodo napoleonico. Appassionato di wargame, ha scritto articoli per diverse pubblicazioni.
Con #logosedizioni ha pubblicato Forche, roghi e ghigliottine, Pistole, pugnali e veleni, Malattie terribili e atroci cure e Società segrete e culti oscuri.
Sceneggiatore
MOORE Jonathan J.
  

LO STRUFFALLOCERO BLU

Editore: LOGOS
Collana: STRUFFALLOCERO BLU
Serie: ILLUSTRATI

ISBN: 9788857609829

7,00

Disponibilità: 0 copieMANCOLISTACONDIVIDISCHEDA
Formato: 15x19
Pagine: 56
Colore: Colore
Caratteristiche: Brossurato con alette
Nella calda savana, i facoceri grufolano contenti alla ricerca di radici e al tramonto si concedono rilassanti bagni di fango… tutti tranne uno, che se ne sta in disparte, disgustato da quei corpi tozzi e grigi e da quei grugni pieni di verruche. Questo facocero si tiene alla larga dai suoi simili, ignaro di essere esattamente come loro, finché un giorno, specchiandosi nell'acqua dello stagno, scopre l'amara verità. Affranto per il suo aspetto così rozzo e ordinario, il facocero scorge nello stagno uno splendido pesce blu. Da quell'istante non riesce a pensare ad altro che a quel colore così elegante… e lo desidera così ardentemente che, risvegliandosi dopo una notte di sonno, scopre di essere diventato dello stesso blu brillante di quel pesce!
Orgoglioso e soddisfatto, il facocero blu corre a pavoneggiarsi in giro, ma incontrerà tanti altri animali che gli sembrano più belli, più eleganti e più maestosi di lui. Così, notte dopo notte, il facocero desidererà un collo da giraffa, una criniera da leone, lunghe zampe da struzzo… e si trasformerà fino al punto di smarrire la propria identità. Come farà a riconquistarla?
Dalla penna della premiata autrice tedesca Ursula Wölfel, questo racconto surreale e divertente arriva finalmente in edizione italiana, arricchito dalle spassosissime illustrazioni a olio di Roger Olmos. La biblioteca della Ciopi cresce, adottando una nuova storia che farà riflettere grandi e bambini sul modo in cui ciascuno percepisce il proprio corpo, e sull'importanza di accettarsi e volersi bene così come si è.

L'autrice
Ursula Wölfel (1922-2014) è stata una scrittrice tedesca. Nonostante una gioventù segnata dalla Seconda guerra mondiale, riuscì a completare i suoi studi, diventando educatrice e maestra elementare. Nel 1961 decise di dedicarsi esclusivamente al suo sogno: scrivere libri per ragazzi. Nel corso della sua carriera si aggiudicò numerosi premi, tra cui il prestigioso Deutscher Jugendliteraturpreis nel 1962 e nel 1991. I suoi libri sono tradotti in ben quindici lingue.

L'illustratore



Roger Olmos è nato a Barcellona il 23 dicembre 1975, e si è avvicinato al mondo dell'illustrazione fin da bambino. Al termine degli studi, dopo un apprendistato all'Institut Dexeus come illustratore scientifico, si iscrive alla scuola di arti e mestieri Llotja Avinyò, per poi dedicarsi all'illustrazione di libri per ragazzi. Nel 1999 viene selezionato alla Bologna Children's Book Fair, e lì conosce il suo primo editore. Da allora ha pubblicato oltre un'ottantina di titoli con una ventina di case editrici spagnole e internazionali. Grande amante degli animali, ha adottato uno stile di vita vegano e da anni con la sua arte si impegna a promuovere il rispetto dell'ambiente e di tutti gli esseri viventi. Vive insieme a tre gatti, uno con tre zampe, una sorda e una cieca a cui manca mezza mandibola, e due cani, uno artrosico di 19 anni e uno grande di 12 anni.

Premi e riconoscimenti:
• Negli anni 1999, 2002 e 2005 è stato selezionato per la Mostra degli Illustratori della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna.
• Selezione White Ravens 2002, con Tío Lobo; kalandraka
• Selezione White Ravens 2004, con El Libro de las Fábulas, Ediciones B
• Menzione speciale White Ravens 2006, per La cosa che fa più male al mondo, OQO/#logosedizioni
• Premio Llibreter de Álbum Ilustrado 2006, per La cosa che fa più male al mondo, OQO/#logosedizioni
• Premio Lazarillo de Álbum Ilustrado 2008, per El príncipe de los enredos, Edelvives
• Premio 400Colpi, Torredilibri 2015, per Senzaparole, #logosedizioni
• Premio del Ministerio de Cultura de España al mejor libro ilustrado categoría infantil y juvenil 2016, per La leggenda di Zum

Con #logosedizioni ha pubblicato: Calando, La capra matta, La cosa che fa più male al mondo, Cosimo, La leggenda di Zum, Rompicapo, Seguimi! (una storia d'amore che non ha niente di strano), Senzaparole (libro e portfolio), Storia del bambino buono / Storia del bambino cattivo (disponibile anche in inglese e spagnolo), Una storia piena di lupi, Stop, Amigos, La Zanzara, Lucia, Lo struffalocero blu, La foca bianca e Grindadráp.
DisegnatoreSceneggiatore
OLMOS RogerWOLFEL Ursula

Conserva i tuoi fumetti

Sono disponibili buste con adesivo, cartoncini, magic card box, scatole per tutti i fumetti: comics, manga, bonelli, etc.
Vedi gli articoli